Renzi, abbassa la cresta!

Il nostro articolo per il nuovo numero di Desiocittà. Buona lettura!

Renzi-cresta

«Lo Stato fa la cresta» sui trasferimenti di soldi ai comuni. Questa espressione un po’ forte non è stata usata da Beppe Grillo in un comizio, ma dal Sindaco di Desio, solo pochi giorni fa, nella “Relazione Previsionale e Programmatica” allegata al bilancio Previsionale 2015.
Più precisamente: «Quest’anno, per la prima volta, lo Stato definisce un fondo perequativo il cui ammontare è superiore alle risorse che poi ridistribuirà ai Comuni stessi. Lo Stato “che fa la cresta” non si era mai visto».
Già. Perché non bastano i 12 milioni di tasse, versati dai desiani, che lo stato ha congelato, senza spiegare se e quando verranno resi disponibili.
La beffa, oltre al danno, è che i cittadini desiani stanno finanziando di tasca loro anche la campagna elettorale del PD alle europee, gli ormai tristemente famosi 80€ del bonus fiscale.
Certo, il Sindaco potrebbe lamentarsi direttamente con il suo partito che, a Roma, stabilisce questi tagli; invece gli toccherà ringraziare il Movimento 5 Stelle che, coerente con il proprio DNA, ha a cuore i cittadini e che per questo ha presentato una mozione alla Camera dei Deputati, a prima firma Luigi Di Maio, per chiedere al Governo di eliminare i tagli che stanno dissanguando i comuni e ripristinare integralmente i trasferimenti agli enti locali, chiedendo a tutti i Sindaci di firmarla.
Sono soldi che servono a mantenere i servizi essenziali, ossigeno per chi deve amministrare correttamente le nostre città, possibile che proprio il sedicente “Sindaco d’Italia” Renzi non se ne ricordi?
Per fortuna alcuni Sindaci, anche rappresentanti del PD, hanno sottoscritto la nostra mozione, dimostrando che per qualcuno il bene dei cittadini non ha colore politico.
Lo stesso però non si può dire del PD nazionale, che in Parlamento ha respinto compatto la nostra mozione.

Movimento 5 Stelle Desio

Potrebbero interessarti anche...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Vai alla barra degli strumenti