L’inceneritore di Desio fa male alla salute? Meglio saperlo.

post-studio-epi

Finalmente, con anni di ritardo, si inizia a parlare concretamente della possibilità di effettuare uno studio epidemiologico che ci faccia conoscere gli effetti dell’inceneritore sulla salute dei desiani.
Questa indagine era stata chiesta a Desio con un ordine del giorno nell’autunno 2010 del Movimento 5 Stelle. Tale ordine del giorno fu approvato all’unanimità dal vecchio consiglio comunale, compresi l’attuale sindaco (allora consigliere di minoranza) e la sua attuale maggioranza.
Poi tutto si è fermato, tra accuse alla Regione di non voler finanziare lo studio e temporeggiamenti vari.
Per questo, a ottobre 2015, il Movimento 5 Stelle ha presentato un nuovo ordine del giorno, in seguito alla pubblicazione dei risultati di uno studio analogo sull’inceneritore di Vercelli che aveva dimostrato l’aumento di rischio tumori nelle zone interessate dalle emissioni di quell’impianto, che oltretutto aveva un’età e molte caratteristiche simili a quello di Desio. Anche questa richiesta è stata votata a larga maggioranza in consiglio e subito dopo dall’assessore competente è partita la solita lettera alla Regione per chiedere di finanziare lo studio. Oltre a questo, però, l’assessore Guidotti si è messo al lavoro per cercare di quantificare il costo di questo tipo di studio e per questo sforzo l’abbiamo ringraziato in consiglio comunale. Peccato che le informazioni che ha potuto raccogliere non fossero esaustive e la sua stima di costi sia risultata così alta da spaventare tutti, noi compresi.
La soluzione più semplice a questo punto ci è sembrata contattare un esperto e chiedere all’assessore che lo convocasse in audizione al più presto. Abbiamo suggerito il nome del Dott. Crosignani, esperto epidemiologo, al quale la commissione ha pensato di affiancare altre figure, scientifiche e istituzionali, i cui nomi potete vedere cliccando sull’immagine della convocazione.

Schermata 2016-02-11 alle 13.02.58

Cosa ci aspettiamo da questo incontro?

– Che si faccia chiarezza e non allarmismo.
– Che si valutino dei dati e non delle opinioni.
– Che si metta al primo posto la salute dei cittadini di Desio e non le logiche di partito o gli interessi di pochi.

MERCOLEDI’ 17 FEBBRAIO ore 21 – SALA CONSIGLIO COMUNALE
Non mancate: si parla della nostra salute, è importante partecipare!

Potrebbero interessarti anche...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Vai alla barra degli strumenti