Consigli per gli acquisti agli automobilisti

cartello-pubb

In data 2 Dicembre 2016 il Comune ha emesso un’ordinanza che imponeva entro 7 giorni la rimozione del pannello pubblicitario digitale installato pochi mesi fa su Via Milano, a ridosso del supermercato Coop.

Oltre a essere difforme dal progetto presentato e approvato a suo tempo dal Comune, dice il testo dell’ordinanza, il cartello secondo la Polizia Locale viola l’Art. 23 del Codice della Strada.

Schermata 2017-05-09 alle 15.45.52

“Nuovo Codice della Strada” d.lgs. 30 aprile 1992 n. 285 e successive modificazioni.
Art. 23. Pubblicità sulle strade e sui veicoli.
1. Lungo le strade o in vista di esse è vietato collocare insegne, cartelli, manifesti, impianti di pubblicità o propaganda, segni orizzontali reclamistici, sorgenti luminose, visibili dai veicoli transitanti sulle strade, che per dimensioni, forma, colori, disegno e ubicazione possono ingenerare confusione con la segnaletica stradale, ovvero possono renderne difficile la comprensione o ridurne la visibilità o l’efficacia, ovvero arrecare disturbo visivo agli utenti della strada o distrarne l’attenzione con conseguente pericolo per la sicurezza della circolazione; in ogni caso, detti impianti non devono costituire ostacolo o, comunque, impedimento alla circolazione delle persone invalide. Sono, altresì, vietati i cartelli e gli altri mezzi pubblicitari rifrangenti, nonché le sorgenti e le pubblicità luminose che possono produrre abbagliamento. Sulle isole di traffico delle intersezioni canalizzate è vietata la posa di qualunque installazione diversa dalla prescritta segnaletica.

Il pannello è ancora lì.

Abbiamo notato che pochi giorni fa la struttura è stata spostata leggermente verso il supermercato, ma le immagini digitali, che potrebbero costituire una distrazione per gli automobilisti, rimangono tali e quali. Basta questo spostamento per evitare la rimozione?

Certo, le società in questione nel frattempo potrebbero aver fatto ricorso al TAR, ma anche se fosse, in attesa di una soluzione definitiva o di una revoca dell’ordinanza, non sarebbe meglio tenerlo spento, evitando i possibili rischi per la circolazione su Via Milano?

(Foto: Denis Franzini)

Potrebbero interessarti anche...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Vai alla barra degli strumenti