Commissione d’inchiesta BEA, che fine ha fatto?

inchiesta-bea

Forse non tutti sanno che il consiglio comunale il 17 ottobre 2016 ha votato a maggioranza un ordine del giorno sulla gara a doppio oggetto Bea, in cui PD, Desio Viva e Sinistra per Desio chiedevano al Sindaco “l’istituzione di una commissione d’inchiesta al fine di verificare la correttezza degli appalti (di Bea, ndr) degli ultimi tre anni nonché di quelli d’importo superiore al milione di euro degli ultimi 10 anni”.

Dopo due mesi e mezzo non ci risulta che sia stato fatto nulla in proposito e non dovremmo nemmeno essere noi a chiederne conto al Sindaco, ma chi ha presentato e votato la richiesta, cioè i consiglieri di maggioranza.

E se lo hanno fatto o decideranno di farlo ora, dovrebbero anche chiedere al Sindaco che informi l’intero consiglio comunale delle azioni intraprese per avviare la suddetta commissione.

Il Movimento 5 Stelle in quell’occasione aveva votato contro l’odg, perché le altre richieste contenute nel documento della maggioranza rappresentavano un passo indietro rispetto a un atto già votato mesi prima in consiglio in cui si chiedevano le dimissioni dei vertici Bea, mentre in questo testo si era soprasseduto sulle eventuali responsabilità.

Infatti il nostro ordine del giorno che conteneva sia la richiesta di dimissioni che della commissione di inchiesta era stato bocciato dalla maggioranza nel corso della stessa seduta di ottobre.

Ora ci sembrerebbe coerente che i componenti della maggioranza chiedessero l’attuazione dei provvedimenti da loro portati in consiglio e votati. Altrimenti restano solo parole.

 

schermata-2017-01-04-alle-18-39-22

(…)

schermata-2017-01-04-alle-18-39-03

Potrebbero interessarti anche...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Vai alla barra degli strumenti