Si può vivere senza inceneritore?

Il Movimento 5 Stelle Desio ha chiesto la disponibilità a un esperto per rispondere a questa e a tutte le domande dei cittadini di Desio e degli altri comuni interessati dall’attività del forno inceneritore desiano.

Abbiamo invitato l’Ing. Marco Caldiroli, esperto di tematiche ambientali per Medicina Democratica Onlus, a un dibattito pubblico che faccia luce sulla situazione attuale di Desio e della Brianza e dia ai cittadini le informazioni utili per valutare quale gestione dei rifiuti preferiscono: se continuare sulla strada obsoleta, pericolosa e costosa dell’incenerimento o scegliere di progredire grazie a nuove strategie e impianti volti al recupero dei materiali.

L’incontro si terrà a Desio, presso la Sala comunale Pertini, il 6 Febbraio alle ore 20:45.

Paolo Di Carlo, consigliere comunale M5S a Desio, dichiara: “Come spesso accade la politica è dieci passi indietro rispetto alla realtà. Oggi le nuove strategie di gestione “a freddo” dei rifiuti assicurano ottimi risultati e un elevatissimo rispetto dell’ambiente, inimmaginabile quando fu costruito il forno desiano (1976). Investire ancora milioni di euro per mantenere artificialmente in vita fino al 2030 (e oltre) un “malato terminale” come l’inceneritore di Desio dimostra la grave miopia della maggioranza dei politici brianzoli, che non riescono a guardare più in là della loro comoda poltrona. Invece di realizzare il futuro restano inchiodati al passato, anziché perseguire davvero quell’eccellenza di cui si riempiono la bocca (quasi sempre a sproposito), con le loro scelte retrograde stanno ingessando e svendendo il futuro del nostro territorio e dei nostri figli. Intanto l’eccellenza, quella vera, altrove è già realtà.”

Volantino noinc NEW

Paolo Di Carlo

Consigliere comunale del MoVimento 5 Stelle a Desio

Potrebbero interessarti anche...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Vai alla barra degli strumenti